04/07 VISITA IN CANTINA ELISIUM DEI FRATELLI CAPUTO, VIGNAIOLI INDIPENDENTI DI COSENZA

vigna cantina elisium
Vigna Cantine Elisium

Sono le ore 8:30 del mattino, fanno quasi 30° e noi siamo già in giro per le vigne dei Fratelli Caputo.

L’AZIENDA E LA VIGNA

L’Azienda Agricola Caputo nasce dall’amore e dalla passione di due fratelli, Andrea e Marco, che 10 anni fa decidono di abbandonare le proprie vite per dedicarsi a un progetto tutto nuovo volto alla valorizzazione del loro territorio.

Nel 2005 acquistano un terreno agricolo nella zona di Borgo Partenope di Cosenza nello specifico in contrada Serre, un appezzamento che ricade nella zona DOP Terre di Cosenza, sottozona Donnici.

Nel 2008 piantano una vigna di circa 4,5 ettari su questa collina esposta a sud, sud-ovest, posta a 450/500 m slm ai piedi dell’altopiano silano, una zona di grande interesse e con un terreno molto particolare.

proprietari dell'azienda

Proprietari dell’azienda

IN VIGNA

Nelle loro vigne i fratelli Caputo decidono di dare priorità ai vitigni autoctoni della loro zona, Magliocco Dolce a bacca rossa e Pecorello a bacca bianca.

Appezzamento della vigna dell'Azienda Agricola Caputo / Cantine Elisium
Appezzamento dell’Azienda Agricola Caputo / Cantine Elisium
Andrea all'opera
Andrea all’opera

Facciamo un bel giro tra i filari, Andrea è il nostro Cicerone e ci mostra con sentimento e orgoglio i frutti del loro duro lavoro che, con dedizione, svolgono quotidianamente nel rispetto assoluto dell’ambiente e del territorio.  

In vigna
In vigna

IN LABORATORIO

Ore 10:30 finisce il nostro affascinante giro tra le vigne della Cantina Elisium. Entriamo nel clou dell’azienda, dove l’uva diventa vino e degustiamo alla mescita un calice di Magliocco in vasca d’acciaio e un calice dello stesso vitigno in botte di rovere francese dove riposa già da 9 mesi e, nonostante abbia di fronte a sé altrettanti mesi per affinare, il suo profumo e il suo sapore dicono già molto.

Magliocco in vasche d'acciaio
Magliocco in vasche d’acciaio
Magliocco in botte di rovere francese
Magliocco in botte di rovere francese

SALA DEGUSTAZIONE

È quasi mezzogiorno e noi ci trasferiamo nella sala degustazioni dove Andrea oltre a farci bere i suoi vini, allieta i nostri palati con prodotti tipici locali fatti da loro e da aziende limitrofe: tutti prodotti made in Calabria.

La sala degustazione di Cantina Elisium
La sala degustazione di Cantina Elisium

DEGUSTIAMO

Bottiglie in degustazione della Cantina Elisium
Bottiglie in degustazione

Giunti al momento della ricompensa, da un terrazzo con una visuale mozzafiato su una vallata incantevole degustiamo 3 vini: un bianco, un rosato e un rosso.

PETRARA 2019 – Bianco – Denominazione Calabria IGP

Il suo nome ha origine dal tipo di terreno pietroso, drenante e ricco di minerali. Proveniente da uve 100% Pecorello (vitigno autoctono della regione) il nostro bianco vinificato in purezza rispecchia alla perfezione il suo territorio, dal colore giallo paglierino, al naso profumi di frutta e fiori bianchi, al palato rimane persistente, sapido, intenso e molto fresco. Gradazione alcolica 14%. Affina 6 mesi in acciaio e 2 in bottiglia.

Si accosta bene al nostro formaggio di capra con una marmellata di fichi.

ISPICO 2019 – Rosato – Denominazione Calabria IGP

Il suo nome ha origine da un torrente che sta ai confini della proprietà. Proveniente da uve 100% Magliocco, il nostro rosato vinificato in bianco (ossia la fermentazione del solo mosto senza macerazione delle parti solide del grappolo) ha un colore rosa elegante che quasi si avvicina ad uno spumante rosé, al naso floreale con profumi delicati di pompelmo rosa, ha un gusto fresco, sapido e intenso. Nonostante i suoi 14,5% questo rosato ha una bevibilità elevata. Affina 6 mesi in acciaio e 3 in bottiglia. 

Per l’abbinamento ci affidiamo al nostro amico Andrea che suggerisce uno spaghetto quadrato con carciofo e coniglio.

CAPUMASCA 2018 – Rosso – Denominazione Terre di Cosenza D.O.P. Donnici

Il suo nome significa “testa dura” nel dialetto locale (CAPU indica la testa e MASCA sta a intendere il guscio della noce), oltretutto sono le iniziali dei rispettivi cognomi di famiglia. Proveniente da uve 100% Magliocco, con solo 775 bottiglie per questa annata, colore rosso rubino carico, al naso intenso, frutta rossa e secca, in bocca morbido, fine, elegante, persistente e armonico.

Si abbina a carni rosse, formaggi stagionati e prodotti piccanti tipici della cucina locale.

PER FINIRE

Sono le ore 13:00 e la nostra visita purtroppo è finita. L’accoglienza dei fratelli Caputo e la loro passione per le vigne, i vini e il loro territorio, ci lasciano nel cuore un piacevole ricordo.

Torneremo certamente a trovarli, magari accompagnando i vini con un’ottima cena fatta in casa da Andrea.

DEGUSTANDO
Degustando

https://www.apiedefranco.com/

5 Comments

  1. Avatar Fiorenzo 14 Luglio 2020
    • Lea Verrino Lea Verrino 14 Luglio 2020
  2. Avatar devpost.com 12 Agosto 2020
  3. Andrea De Ruvo Andrea De Ruvo 13 Agosto 2020
    • Andrea De Ruvo Andrea De Ruvo 13 Agosto 2020

Leave a Reply